PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA SENIGALLIA

Ansia: 5 passi per affrontarla

Ansia: 5 passi per affrontarla

L’ansia è un fenomeno molto comune che può colpire tutti noi, nessuno infatti è immune da questo male sociale, che oggi come oggi è sempre più diffuso e rischia di diventare uno dei disagi più importanti e fastidiosi.

Alla domanda che cos’è l’ansia? Dobbiamo rispondere nella maniera più chiara e schietta possibile: l’ansia è un meccanismo di difesa che è importantissimo e vitale per la nostra esistenza.

Nelle epoche passate, agli albori della civiltà umana l’ansia era quel meccanismo di difesa che contribuiva in modo determinante a mantenere la sopravvivenza e l’incolumità dell’uomo.

Basta pensare che nelle civiltà primitive l’uomo era soggetto a molti pericoli; dagli animali feroci al territorio con le sue ostilità, alle guerre fra clan rivali, agli agenti atmosferici che potevano cambiare da un attimo all’altro. L’ansia non faceva altro che mantenere uno stato vigile in questi individui che riuscivano ad essere sempre pronti al pericolo.

Sebbene le condizioni di vita siano molto cambiate, l’ ansia mantiene lo stesso tipo di funzionamento e lo stesso scopo: quello di mantenerci incolumi contro le avversità che si possono presentare.

1- Quando l’ansia diventa un problema

L’ansia diventa un vero problema, quando assume i connotati di evento “patologico”; ovvero diventa una vera e propria malattia.

La faccenda è molto controversa, c’è chi sostiene che l’ansia sia da considerarsi immediatamente una malattia, e quindi debba essere curata con farmaci medicine di ogni sorta, c’è chi invece crede che l’ ansia possa diventare un fenomeno patologico ma che all’inizio non lo è, ed è proprio in questo momento che bisogna intervenire con delle tecniche naturali che possono mostrare numerosi vantaggi; uno di essi è quello di ritornarci la calma ed il rilassamento che ci occorre per affrontare i problemi di ogni giorno.

Per far questo dobbiamo acquisire tutta una serie di informazioni su quelle che sono le tecniche più importanti e più utilizzate per fare in modo che l’ansia non la faccia da padrona nella nostra vita.

2- La respirazione

La respirazione è quel meccanismo fisiologico che scandisce il ritmo di tutto il nostro corpo e di tutti i nostri organi: molti Stati emotivi cambiano a seconda della variazione della nostra respirazione e reciprocamente la respirazione varia a seconda dei nostri Stati di animo.

Capendo questo meccanismo è semplice realizzare come cambiando la respirazione possiamo cambiare il nostro stato d’animo.

È ovvio comprendere come addestrandosi nella respirazione si possono ottenere i primi risultati nel controllo dell’ansia e dell’ansia da prestazione, e di conseguenza apprezzando i risultati che sono visibili tangibili si contribuisce automaticamente a sconfiggere l’ansia stessa.

Una tecnica che io suggerisco quando si sente arrivare uno stato di ansia anomalo, è quello di inspirare una certa quantità di aria, gonfiare lo stomaco con essa, e tenerla ferma per qualche secondo; per esempio potete contare fino al 10 dopodiché, fatelo uscire lentamente. Vi renderete conto da subito che se sentivate salire tutta una serie di sensazioni sgradevoli e di sintomi fisici con questa semplice pratica bloccherebbe tutto l’intero processo. Questa tecnica io lo uso abitualmente e secondo il mio punto di vista funziona molto bene, provate non vi costa nulla.

3- La postura

Il nostro corpo come è risaputo, è un insieme di equilibri e di meccanismi che lavorano all’unisono; tutto ciò che si sbilancia e che funziona in un modo errato va ad incidere su tutta una serie di meccanismi sia fisici che psicologici.

Per cui, è sbagliato pensare che esista una mente, e un corpo; la mente e il corpo sono una cosa sola che lavorano insieme per attuare un unico risultato.

È importante fare attenzione alla nostra postura, dobbiamo cercare di mantenere una buona stazione eretta e utilizzare una serie di accorgimenti che ci possono aiutare a vivere meglio. Un semplice accorgimento è quello di eseguire quando è possibile delle semplici trazioni.

Per essere più chiaro: avete presente i giardinetti pubblici, dove ci sono le altalene?

Ecco sarà sufficiente attaccarsi con le braccia al polo superiore dell’altalena, e alzare le gambe da terra in maniera che la nostra schiena penduli su con tutto il peso, vi renderete subito conto che il vostro corpo verrà pervaso di una sensazione fra il piacere e un lieve disagio.

Adoperandosi in questo esercizio si allungano le vertebre e si rilassa tutta quanta la schiena vi renderete conto di come vanno ad influire sulla vostra sfera emotiva molto spesso chi soffre di ansia e inizia a praticare una disciplina sportiva rilassante, in cui si crea un momento tutto suo migliora molto la sua condizione di ansia e queste scientificamente spiegabile: l’attività fisica sviluppa delle sostanze chimiche che vanno ad agire direttamente sul nostro umore un corpo in forma e un’attività fisica costante anche se non pesante aiuta un buon mantenimento psicofisico, come dicevano i latini mente sana in corpo sano.

4- Bere acqua

Un trucco, se così vogliamo chiamarlo per combattere l’ansia è quello di non farsi mancare mai, un giusto apporto di acqua.

Provate a pensare al movimento stesso di quando con una piccola bottiglia d’acqua beviamo: mentre beviamo si alza il torace, è un movimento di apertura, si guarda in alto e nel corpo entra acqua fresca, possiamo apprezzare il liquido fresco che ci scivola all’interno del corpo.

Se noi nel momento in cui avvertiamo una sensazione di malessere legato all’ansia beviamo dell’acqua fresca, mentre la beviamo contiamo il torace e teniamo la nostra schiena in posizione eretta: tronchiamo quest’azione negativa del nostro sistema nervoso. L’unico modo di sentire il reale effetto di bere dell’acqua per combattere l’ansia, è quello di provare questa tecnica che vi ho appena illustrato.

Nel momento in cui il nostro corpo e la nostra mente, è tesa e concentrata nell’attenzione dell’ascolto di se stessa e dei propri sintomi; l’eccessivo ascolto del nostro corpo è un sintomo principale di chi soffre di ansia ogni piccolo dolore, rumore, e sensazione viene amplificata 1000 volte, per diventare nella mente dell’ansioso un sintomo incredibile di qualcosa di spaventoso.

Quando noi andiamo a bere dell’acqua il nostro corpo automaticamente si prepara a questa azione, riuscendo in questo modo a neutralizzare ogni azione da parte dell’ansia
nutrirsi correttamente

Se è vero che noi siamo quello che mangiamo non ci deve stupire il fatto che alcuni alimenti tendono ad aumentare nostra ansia. Gli alimenti in questione, possono essere gli alimenti a base di caffeina; questo tipo di sostanze, sono eccitanti, ovvero inducono il nostro sistema nervoso ad una sovra eccitazione che può portare a provare sensazioni legate all’ansia .

Per esempio la caffeina non è presente solamente nel caffè ma in altre sostanze, tra cui per esempio la famosa coca cola, una delle bevande gassate più buone e più famose al mondo.
Che però in un uso massiccio può portare un’alterazione del nostro umore dovuta appunto all’ingestione di caffeina.

Chi soffre di ansia dovrebbe anche cercare di mangiare leggero, molta frutta e bere molta acqua.

5- Stare attenti a come si parla

Questo che vi elenco qua e l’ultimo accorgimento per poter combattere l’ansia e per poter vivere una vita tranquilla senza eccessiva ansia.

Tratta di come noi normalmente parliamo con noi stessi: il dialogo interiore ha un’importanza fondamentale, spesso le persone demotivate e con un carattere tendenzialmente depresso, ripetono dentro se stesse le motivazioni dei loro fallimenti e le affermano a loro stessi.

Mi spiego meglio: è importante essere coscienti del fatto che noi molto spesso dichiariamo le nostre azioni prima di compierle, e anche più comunemente dichiariamo il nostro stato d’animo ad esempio a seguito di un brutto sogno o di un brutto risveglio: tutta la nostra giornata sembra prendere una piega negativa; al contrario un bel sogno oppure una bellissima notizia, come prima cosa acquisita nella nostra giornata, rende l’intera giornata una cosa straordinaria piena di eventi positivi e di ottimismo.

Riflettete su queste semplici parole potrebbero essere la soluzione a molti problemi, il pensiero si esprime tramite le nostre parole e le nostre parole sono le basi delle nostre azioni, che noi vogliamo accettare oppure no tutto quello che siamo noi decidiamo.

Uno dei fattori che rende la persona ansiosa soggetta a questi fenomeni è proprio il fatto che spesso essi non riconoscono il loro potere di interagire, attribuiscono le colpe all’esterno, cercano coraggio all’esterno, una soluzione all’esterno, quando spesso e volentieri la soluzione è al nostro interno.

La soluzione molto spesso consiste nel prendere una decisione, una vera decisione, che ci può portare ad una via di benessere superiore e a realizzare la tranquillità che noi desideriamo e che meritiamo.

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
1

Lascia un commento

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Testaferrata, 38
347.3638903
scrivi una mail
P.IVA 01346140427
C.F. MGNDNL63D51I608U
Iscr. Ordine Psicologi Marche n. 420

Seguimi sui Social :)

RSS
Seguimi via Email
Facebook
Facebook