PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA SENIGALLIA

Animali amici dell’uomo: la Pet Therapy

Animali amici dell'uomo: la Pet Therapy

La tendenza dell’uomo a servirsi degli animali per gli scopi più variati e a vivere a contatto con questi è diffusa in tutte le culture e società.

La Pet Therapy nasce in America grazie al neuropsichiatra infantile B. Levinson, che notò che la presenza del proprio cane aveva effetti positivi durante le sedute con i suoi piccoli pazienti.

L’animale era occasione di scambio affettivo e di gioco e rendeva più gradito l’incontro terapeutico.

La Pet Therapy si presenta sotto diverse forme: le Attività Assistite con gli Animali (AAA), le Terapie Assistite con gli Animali (TAA), l’Educazione Assistita con gli Animali (EAA).

Le Attività Assistite consistono in attività di tipo ricreativo e rieducativo che mirano a migliorare la qualità della vita incrementando, per mezzo dell’animale, lo stato generale di benessere di alcune categorie di persone.

Ad esempio gli anziani o i malati terminali soffrono spesso di depressione a causa della solitudine in cui il loro stato li costringe.

Un animale può offrire compagnia, stimola alle passeggiate, facilitando così i contatti sociali.

Quindi l’obiettivo principale è fornire un momento di svago e la socializzazione in genere.

Le Terapie Assistite, sono interventi finalizzati a curare la salute psicofisica delle persone.

Sono co-terapie per persone con problemi fisici e/o psichici, da affiancare ad altre cure. Allo scopo si realizza un progetto individualizzato.

L’intervento ha lo scopo di promuovere e migliorare le funzioni fisiche, sociali, emozionali e cognitive della persona.

L’Educazione Assistita è una forma di educazione mediata dall’animale di tipo prettamente ludico.

Gli animali che vengono solitamenti coinvolti sono:

  • Criceti, conigli: animali molto diffusi in casa.osservare , accarezzare, prendersi cura di loro può arrecare beneficio ai bambini che stanno attraversando una fase difficile nella loro crescita.
  • Pesci: è stato osservato che l’osservazione dei pesci in un acquario può contribuire a ridurre la tachicardia e la tensione muscolare e ha una funzione rilassante.
  • Delfino: efficace per pazienti affetti da depressione e disturbi della comunicazione. Stimola la motivazione, l’aumento di fiducia, la capacità motoria e comunicativa.
  • Cavallo: tale terapia è detta ippoterapia ed è diretta a disabili fisici, psichici o con diverse problematiche socio-relazionali. Interessa diverse aree: sviluppo e potenziamento muscolare, orientamento spaziale, integrazione relazionale.
  • Gatto: per le sue caratteristiche di indipendenza, lo si preferisce per persone che vivono sole e che non sono agevolate negli spostamenti.
  • Cane: è fortemente privilegiato perchè ha grandi capacità di relazionarsi con l’ambiente e con la persona.

Pet Therapy è quindi una disciplina vera e propria, ma regalare o regalarsi un animale in questo Natale ci consente di fare un’esperienza ricca, unica in cui le emozioni nascono e si sviluppano in modo spontaneo.

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
1

Lascia un commento

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Testaferrata, 38
347.3638903
scrivi una mail
P.IVA 01346140427
C.F. MGNDNL63D51I608U
Iscr. Ordine Psicologi Marche n. 420

Seguimi sui Social :)

RSS
Seguimi via Email
Facebook
Facebook