PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA SENIGALLIA

Compito dei genitori è donare due cose ai figli: Le radici e le ali

Compito dei genitori è donare due cose ai figli: Le radici e le ali

L’autostima dei nostri figli

La migliore eredità che possiamo lasciare ai nostri figli è quella di averli aiutati a sviluppare la propria autostima.

Teniamo in considerazione che il primo compito dei genitori e degli insegnanti consiste nell’aiutare il bambino a prendere coscienza delle sue risorse e dei suoi punti di forza.

L’autostima è una protezione contro la depressione e le difficoltà di adattamento e di apprendimento.

Crescendo, il bambino può a sua volta favorire l’autostima negli altri, poiché può basarsi sulla sua.

Ricordiamo che il nucleo originario dell’autostima trova la sua sorgente nelle relazioni d’affetto che suscitano un sentimento di fiducia.

A casa come a scuola, questa fiducia può stabilirsi solo se il bambino prova un sentimento di sicurezza fisica e psicologica.

Ogni essere umano dedica molte energie per rispondere a questo bisogno di sicurezza. Il bambino prova un sentimento di sicurezza quando ha una vita stabile nel tempo e nello spazio e, in modo particolare, quando le persone che per lui sono importanti sono presenti in modo costante.

Perciò a scuola, le attività devono svolgersi secondo orari regolari e sempre negli stessi luoghi.

A casa si deve, per quanto possibile, stabilire delle abitudini di vita regolari.

Che cosa favorisce l’autostima

  • Essere presenti e vicini al figlio in modo caloroso
  • Stabilire delle regole familiari e sociali, poche ma chiare
  • Far vivere le conseguenze logiche e naturali che derivano dalla disobbedienza a queste regole
  • Essere un adulto in cui si può avere fiducia
  • Sottolineare i punti di forza del bambino
  • Sottolineare le sue difficoltà rimanendo orgogliosi di lui e dandogli i mezzi per migliorarsi
  • Utilizzare un linguaggio che valorizza
  • Favorire l’espressione delle emozioni
  • Permettere l’apertura agli altri
  • Incoraggiare il bambino a farsi degli amici e a regolare da solo i conflitti
  • Aiutarlo ad accettare gli errori
  • Aiutarlo a pianificare e ad essere perseverante nel perseguire i suoi obiettivi
  • Spingerlo a correggersi da solo

Che cosa nuoce all’autostima

  • Una bassa autostima di genitori ed insegnanti
  • L’incostanza nel mantenere la disciplina
  • La protezione eccessiva
  • I permissivismo
  • Le affermazioni che feriscono
  • Lo scoraggiamento di fronte alle difficoltà
  • Mettere l’accento sulle difficoltà piuttosto che sui punti di forza
  • La percezione degli errori come se fossero fallimenti
  • Le aspettative troppo grandi o non abbastanza importanti
  • La mancanza di piacere o complicità con il bambino
Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
1

Lascia un commento

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Testaferrata, 38
347.3638903
scrivi una mail
P.IVA 01346140427
C.F. MGNDNL63D51I608U
Iscr. Ordine Psicologi Marche n. 420

Seguimi sui Social :)

RSS
Seguimi via Email
Facebook
Facebook